www.appliedmanagement.it utilizza i cookie che consentono di erogare servizi di qualità.
Continuando la navigazione si acconsente all'uso dei cookie.


Notice: Undefined property: stdClass::$author in /home/ybdsrmxm/public_html/components/com_k2/views/item/view.html.php on line 643

Notice: Trying to get property of non-object in /home/ybdsrmxm/public_html/components/com_k2/views/item/view.html.php on line 643

Notice: Undefined property: stdClass::$author in /home/ybdsrmxm/public_html/components/com_k2/views/item/view.html.php on line 644

Notice: Trying to get property of non-object in /home/ybdsrmxm/public_html/components/com_k2/views/item/view.html.php on line 644

Integrare

Le differenze. Noi abbiamo la convinzione che quando si parla di differenze si comincia a autorizzare tutti a vedere solo quelle. Dissentiamo da tutti quei fenomeni che, mascherati da buonismo, discriminano.

  • Un donna e un uomo
  • Un omosessuale e un eterosessuale
  • Un europeo e un africano
  • Un adulto e un bambino

Sono differenti? Si, ma sono unici nel loro essere e ognuno portatore di qualcosa di speciale e da conoscere e da cui apprendere

Questo il nostro principio che si applica a tanti casi e contesti, per i quali organizziamo iniziative o percorsi di integrazione:

  • Fusioni o acquisizioni aziendali
  • Flussi di immigrazione su un territorio
  • Scambio generazionale tra neo assunti e veterani dell’azienda

Come lavoriamo sull’integrazione:

Facendo lavorare insieme le persone in iniziative creative o giocose (laboratori artistici, teatrali o progetti veri e propri), spesso organizzate come percorsi nei quali le persone possano interagire per un periodo di tempo più o meno lungo e far emergere la conoscenza delle loro caratteristiche, passioni, valori, usi e costumi senza giudizio.

Ci guida il principio degli “stili sociali”: le persone solitamente tendono a giudicare e a reagire ai comportamenti altrui sulla base della propria “zona di comfort”. Cerchiamo di spingere le persone a osservare caratteristiche senza giudicare e ad agire anziché a reagire.

Sospendendo il giudizio si riesce a vedere l’altro nella propria reale essenza.

L’integrazione vera delle persone avviene quando:

  • si mette insieme senza prevaricare né subire.
  • si rispetta l’altro senza abdicare al proprio modo di essere
  • ci si relaziona spostandosi dall’abitudine o dalla propria zona di comfort, riuscendo a leggere anche le abitudini e le zone di comfort altrui
  • la somma genera un valore maggiore di quello dato dai singoli elementi

Spesso gli output di iniziative di questo tipo sono tangibili e visibili, come ad esempio:

  • Il disegno di un progetto per l’azienda (p.e. il miglioramento dei processi e la riduzione dei costi, l’academy formativa, ecc.)
  • Prodotti o manufatti (p.e. gioielli e sculture, calendari, siti web, ecc.)

Idee innovative da implementare (p.e. un claim pubblicitario, il concept di un nuovo layout degli uffici, ecc.)


Notice: Trying to get property of non-object in /home/ybdsrmxm/public_html/modules/mod_k2_content/mod_k2_content.php on line 41

Notice: Trying to get property of non-object in /home/ybdsrmxm/public_html/modules/mod_k2_content/mod_k2_content.php on line 43
  • Quando Einstein, alla domanda del passaporto, risponde ‘razza umana’, non ignora le differenze, le omette in un orizzonte più ampio, che le include e le supera. È questo il paesaggio che si deve aprire: sia a chi fa della differenza una discriminazione, sia a chi, per evitare una discriminazione, nega la differenza.

    Giuseppe Pontiggia